Forum >> Principianti >> JES: La funzione def non mi fa funzionare nessun programma

Pagina: 1

Intanto buongiorno a tutti,
premetto che sono alle primissime armi con jes,e sono disperata.

Qualsiasi programma io scriva con la funzione def non funziona,proprio non mi da nessun risultato.

Anche con le definizioni più semplici quali:
def openAnySound():
file = pickAFile()
return makeSound(file)
Mentre se scrivo la stessa funzione ma senza def funziona...qualcuno mi può spiegare cosa sbaglio? :confused:La versione che ho è la 5.020 ...non so se magari c'è qualche problema con il compilatore java ;(Ho anche provato a disinstallarlo più di una volta.Allego la foto del programma.
Allegati
Non è un problema di jes, né di versioni né di installare e disintallare. E' proprio che Python funziona così (insieme a decine di altri linguaggi, peraltro). Scrivere una funzione di per sé non produce un risultato visibile. Per avere un risultato di qualche tipo bisogna poi chiamarla, la funzione.


Il suggerimento in questi casi è sempre di imparare seguendo passo-passo un buon libro: personalmente consiglio sempre il Lutz.


(poi sì, la curiosità un po' resta: per quale esigenza specifica hai proprio bisogno di usare jes come ambiente? In genere si suppone che jython sia usato da chi sa già programmare in java e vuole accedere a librerie java da dentro python... che è un'esigenza già piuttosto complessa. Ma usare jython per *imparare* python, devo dire che è la prima volta che mi capita di sentirlo. Ma ripeto, comunque questo non è un problema di jython)

https://leanpub.com/capirewxpython: Capire wxPython, il mio libro
https://pythoninwindows.blogspot.com: Python in Windows, il mio blog e le mie guide
Non è un problema di jes, né di versioni né di installare e disintallare. E' proprio che Python funziona così (insieme a decine di altri linguaggi, peraltro). Scrivere una funzione di per sé non produce un risultato visibile. Per avere un risultato di qualche tipo bisogna poi chiamarla, la funzione.


Il suggerimento in questi casi è sempre di imparare seguendo passo-passo un buon libro: personalmente consiglio sempre il Lutz.


(poi sì, la curiosità un po' resta: per quale esigenza specifica hai proprio bisogno di usare jes come ambiente? In genere si suppone che jython sia usato da chi sa già programmare in java e vuole accedere a librerie java da dentro python... che è un'esigenza già piuttosto complessa. Ma usare jython per *imparare* python, devo dire che è la prima volta che mi capita di sentirlo. Ma ripeto, comunque questo non è un problema di jython)

Lo uso per università :eyeroll:
Eh sì lo immaginavo che non era precisamente una tua iniziativa... Però la domanda diventa, ma perché diavolo l'università deve complicare la vita di tutti in questo modo... Oltretutto jython è un progetto glorioso per carità... ma l'ultima release risale ormai a 3 anni fa... ed è tragicamente rimasto legato a python 2, il che significa che se impari su jython ti perdi tutto python 3 e resti legata a un mondo ormai obsoleto (tra qualche anno python 2 sarà *deprecato* definitivamente). Come se non bastasse, vedo adesso che jes in particolare è un progetto abbandonato da quattro anni... https://github.com/gatech-csl/jes Ma cavolo, e installarsi banalmente c-python come fanno tutti e usare quello?


Ora, io di fronte a queste cose ho sempre una piccola fitta al fegato. Voglio dire, già abbiamo la sfiga di essere in Italia, paese non proprio all'avanguardia della competitività, mi viene da dire. Ma porco cane, devi anche azzoppare ulteriormente le già misere speranze dei tuoi studenti di trovare lavoro, insegnandogli un linguaggio di programmazione legacy (python 2) su una piattaforma in semi-abbandono (jython) e in un ambiente di sviluppo completamente abandonware (jes)? Vabbè, meglio non approfondire ma così a occhio e croce è una classica alzata d'ingegno da professore universitario italiano medio.




Detto questo, beninteso: python resta python, almeno le basi assolute non cambiano. Il tuo problema specifico non è legato né a python 2, né a jython, né a jes.

https://leanpub.com/capirewxpython: Capire wxPython, il mio libro
https://pythoninwindows.blogspot.com: Python in Windows, il mio blog e le mie guide
Ora, io di fronte a queste cose ho sempre una piccola fitta al fegato. Voglio dire, già abbiamo la sfiga di essere in Italia, paese non proprio all'avanguardia della competitività, mi viene da dire. Ma porco cane, devi anche azzoppare ulteriormente le già misere speranze dei tuoi studenti di trovare lavoro, insegnandogli un linguaggio di programmazione legacy (python 2) su una piattaforma in semi-abbandono (jython) e in un ambiente di sviluppo completamente abandonware (jes)? Vabbè, meglio non approfondire ma così a occhio e croce è una classica alzata d'ingegno da professore universitario italiano medio.
Sono controsensi che spesso accadono negli atenei, dove per scelte di persone che (forse) non hanno tutta questa dimestichezza con taluni aspetti, si commettono degli errori di valutazione grossolani.

La fitta al fegato viene anche a me, ma credo che dobbiamo farcene una ragione purtroppo.

Cya

Ah ma io non ho nessun problema. E' l'OP che forse dovrebbe farsi delle domande. Visto che non frequenta più la scuola dell'obbligo, almeno in linea di principio la qualità dell'insegnamento che riceve andrebbe pesata con i soldi che spende e più in generale con i suoi obiettivi di vita. Per quanto mi riguarda, nel mio piccolo il servizio migliore che posso fare all'OP è di metterle una pulce nell'orecchio. Poi saprà lei.
https://leanpub.com/capirewxpython: Capire wxPython, il mio libro
https://pythoninwindows.blogspot.com: Python in Windows, il mio blog e le mie guide
Ah ma io non ho nessun problema. E' l'OP che forse dovrebbe farsi delle domande. Visto che non frequenta più la scuola dell'obbligo, almeno in linea di principio la qualità dell'insegnamento che riceve andrebbe pesata con i soldi che spende e più in generale con i suoi obiettivi di vita. Per quanto mi riguarda, nel mio piccolo il servizio migliore che posso fare all'OP è di metterle una pulce nell'orecchio. Poi saprà lei.
Ah certo, non riguarda neanche me. Penso solo a chi ci capita sotto, non riceve proprio il migliore degli insegnamenti.

Vorrà dire che il caro vecchio olio di gomito (leggi voglia di fare), unito ad una sana intraprendenza (leggi curiosità di scoprire oltre a quanto viene detto/insegnato), faranno la come sempre la differenza.

Cya


Pagina: 1



Esegui il login per scrivere una risposta.